Intrecci – la rivista n.5

INTRECCI – LA RIVISTA N. 5

Uscita: maggio 2024

L’approfondimento di questo numero è dedicato alla letteratura irlandese, e Antonio Bibbò curerà la traduzione del racconto inedito «Il luogo dell’abbandono»della scrittrice Jan Carson. Sempre all’interno dell’approfondimento troverete la sezione curata da Ettore Iurilli con dieci consigli di lettura sulla letteratura irlandese e una bellissima intervista a Enrico Terrinoni, che ringraziamo per la disponibilità e gentilezza.

Oltre a questo, troverete altri tre racconti inediti, tutti tradotti durante i nostri laboratori di traduzione letteraria: uno dal russo, uno dal norvegese e uno dal cinese.

La copertina di questo numero è stata realizzata da Dario Licata.

 

Clicca qui per scaricare l’anteprima gratuita!

 

Spedizione

La rivista viene spedita tramite Poste Italiane con la modalità “Piego di libri”. I tempi di spedizione della rivista possono arrivare fino ai 20 giorni lavorativi.

COD: N/A Categoria:

9,50

Descrizione

INTRECCI – LA RIVISTA N. 5

Uscita: maggio 2024

Intrecci è una rivista di traduzione, e nasce quindi con lo scopo di dare spazio al lavoro che si fa dietro al testo. Tenere vivo il dialogo sulla traduzione è fondamentale, e mostrare la riflessione che si sviluppa intorno a una parola è un modo per affinare la sensibilità sul testo. Il focus sarà principalmente sulla dimensione collaborativa della traduzione, approccio che promuoviamo sempre e di cui abbiamo sperimentato l’enorme potenziale.

La struttura è piuttosto lineare. Oltre ai testi inediti (principalmente racconti, ma non solo) tradotti da noi e da chi partecipa ai nostri corsi, ogni numero avrà un approfondimento dedicato alla letteratura di un determinato paese. In questa sezione troverete  un testo tradotto da un traduttore o una traduttrice professionista che ci piacerebbe farvi conoscere, un approfondimento culturale a tema e consigli di lettura ispirati proprio alla letteratura contemporanea di quel paese.

Insomma, un groviglio di storie, di lingue, di paesi, di culture; ma anche uno spazio per scoprire nuovi autori e nuovi traduttori. Abbiamo cercato di racchiudere tutto questo nella rivista, nella ferma convinzione che tradurre vuol dire anche condividere – un’idea, un dubbio, un progetto – e, prendendo in prestito le parole di Cortázar, “vivere altre vite quando la nostra non ci basta più”.

Spedizione

La rivista viene spedita tramite Poste Italiane con la modalità “Piego di libri”. I tempi di spedizione della rivista possono arrivare fino ai 20 giorni lavorativi.

Informazioni aggiuntive

Formato

Cartaceo