Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit

FOLLOW ME

TWITTER GPLUS FACEBOOK BEHANCE PINTEREST

PLAYLOST – SCAFFALE 10

CATTIVI PENSIERI

Section Title Separator

«[…] non mi è mai passato per la testa, a me, mai, che la gente possa essere buona, che uno possa mai cambiare in meglio, o che il mondo possa essere migliorato dall’amore, dal piacere che uno prova per uno sguardo o un gesto d’affetto; insomma, che l’amore o la gentilezza possano modificare alcunché. Non c’è mai stato nulla di positivo, nulla di affermativo, per me, frasi come “bontà d’animo”, “generosità dello spirito” sono sempre state vuote, per me, vani stereotipi, scherzi di dubbio gusto.»

American Psycho, B. E. Ellis

Qual è il confine tra malvagità, follia e normalità? Ettore ce lo racconta in questo decimo scaffale di Playlost intitolato, appunto, «Cattivi pensieri», perché il male è una parte fondamentale della vita umana, e la letteratura l’ha raccontato in maniera mirabile.

 

Ecco i titoli scelti dal nostro libraio:

1.Ricardo III, W. Shakespeare (Libri Mondadori, trad. di S. Quasimodo)
2. American Psycho, B. E. Ellis (Einaudi editore, trad. di G. Culicchia)
3. Il nano, P. Lagerkvist (Iperborea Casa Editrice, trad. di F. Ferrari)
4. Educazione di una canaglia, E. Bunker (Einaudi editore, trad. di E. Turchetti)
5. Ragazze elettriche, N. Alderman (nottetempo, trad. di M. Davies)
6. Le benevole, di J. Littel (Einaudi editore, trad. di M. Botto)
7. Lo strano caso del dottor Jeckyll e del signor Hyde, R. L. Stevenson (Libri Mondadori, trad. di A. Brilli)
8. La lettera di Gertrud, B. Larsson
9. La banalità del male, H. Arendt (Giangiacomo Feltrinelli Editore, trad. di P. Bernardini)
10. Il ragazzo cattivo, di Kate Summerscale (Einaudi Editore, trad. di Ada Arduini) Titolo consigliato da: tra_libri_e_valigie

 

Buona visione, e buone letture!

Ad oggi può affermare, a proposito di agognate certezze, di aver capito almeno due cose: la prima è che avere in tasca un buon libro aiuta; la seconda è che ama i viaggi in treno e l'inizio di tutte le cose.